E tutti si divertono

Grigliata in famiglia

Ecco come immaginarsi la scena: tu e i tuoi amici assaporate beati le delizie della griglia mentre i bambini giocano serenamente sotto i vostri occhi. Nessuno piange, nessuno strilla, nessuno si annoia. La grigliata è un vero idillio. Purtroppo, la realtà spesso è diversa.

I bambini non vogliono aspettare che il cibo sia cotto e sfogano la loro insofferenza urlando, bicchierate di sciroppo inondano le tovaglie più belle, uno di loro si scotta con il grill, una vespa punge la nonna, il cibo non è abbastabza e inizia a piovere. Ovviamente non è possibile intervenire sul maltempo, ma una buona preparazione è un bel passo avanti verso una grigliata di successo.

La pianificazione

Se gli invitati sono tanti, è utile chiedere a un paio di amici di portare un’insalata o un dessert. Anche i bambini danno volentieri una mano a preparare insalate, spiedini e salse, a pelare le verdure o a marinare la carne. A proposito di carne, l’ideale è calcolarne circa 350 grammi a persona: di solito gli uomini ne mangiano un po’ di più, le donne qualcosina in meno e i bambini circa la metà. Oggi si dovrebbe pensare anche agli ospiti con intolleranze o che seguono una particolare filosofia alimentarie. Meglio dunque far rifornimento di verdure per i vegetariani e proporre delle alternative a chi soffre di intolleranze.

Anche le decorazioni contano

L'occhio vuole la sua parte e non soltanto nel piatto. Tovaglie, tovaglioli, lampioncini, festoni, ghirlande (anche luminose per la sera) e portacandele contribuiscono a creare atmosfera, anche i fiori appena colti e sistemati in piccole bottiglie di vetro. Chi deve ricorrere alle stoviglie monouso, al posto dei piatti di plastica può usare quelli di bambù, oggi disponibili in diversi negozi e in tante varianti.

La sicurezza prima di tutto

Spiegate ai bambini di restare lontani dal grill e da altre fonti di pericolo. In ogni caso, meglio posizionare il grill fuori dalla loro traiettoria, dove non rischia di ribaltarsi e si può tenere sott’occhio. Non deve inoltre essere esposto alle correnti d’aria e va tenuto lontano da alcol e liquidi infiammabili. Si consiglia comunque di avere sempre a portata di mano un estintore o una coperta antincendio. L’acqua non va mai usata per spegnere il grill, per via del grasso. Meglio tenere a portata di mano un vaso di sabbia e, nel caso, usare quella. L’uso di vaschette per grigliare evita che troppo grasso goccioli nel fuoco, facendolo divampare. I bambini dovrebbero stare alla larga dal grill anche quando si è terminato di grigliare, perché la brace si mantiene calda per ore.

No alla noia!

Ai bambini per divertirsi basta stare in mezzo alla natura o nelle aree attrezzate. Ma per chi vuole comunque evitare gli attacchi di noia, ecco un paio di idee. Le tovaglie da colorare sono ideali per intrattenerli. Non bisogna per forza acquistare quelle prestampate, basta procurarsi una tovaglia di carta tinta unita di colore chiaro e qualche pennarello colorato. Se i bambini sono molti, una bella caccia al tesoro a squadre è un’ottima soluzione. Oppure, se vi trovate nel bosco, una caccia ai tesori della natura: date ai bambini una scatola e mandateli in cerca di piccole meraviglie. Ovviamente, vanno forte anche giochi come la corsa nei sacchi, mosca cieca, la pesca delle mele con i denti o la pentolaccia. Le bolle di sapone sono un evergreen, le biglie stimolano la fantasia e con i palloncini si può improvvisare una partita di tennis.

La semplicità vince

I piatti alla griglia per i bambini non dovrebbero essere troppo speziati, ketchup e maionese piacciono di più di una marinata ricercata e piccante con curcuma e lemongrass, mentre qualche bastoncino di verdura da intingere nelle salsine aggiungerà un tocco salutare alla dieta. Il pane attorcigliato è un grande classico, così come dessert semplici ma intramontabili come i marshmallow allo spiedo o la banana al cioccolato cotta nella carta d’alluminio. Si può grigliare anche la frutta: ananas, pere, meloni, pesche, fichi, mele e persino manghi.


Nadja, blogger Hello Family

Mamma per la prima volta nel 2007, oggi Nadja ha due bambine. Le sue passioni sono la musica, i libri e il cinema. Il suo blog è dedicato ai piaceri dello spirito e della tavola. E sa che anche l'occhio vuole la sua parte.

Nel blog Hello Family troverai altri articoli su diversi interessanti temi. I soci del club registrati ricevono inoltre fantastici vantaggi e sconti.

Ti potrebbe interessare anche: