Delicata o amara, scopri la birra!

Ti piace la birra? Grazie al nostro angolo della birra scopri quella che fa al caso tuo.

Ecco come funziona

Clicca o scorri sull’immagine della birra. Le birre sono elencate in ordine di sapore, dalla più amara al più delicata. Si parte con quelle amare. Cliccando sul pulsante sotto ciascuna birra si apre la scheda informativa, ricca di notizie, curiosità e, ovviamente, ricette per il grill.

India Pale Ale

Belgian Ale

Speciale chiara

Pale Ale

Lager scura

Lager chiara

Birra di frumento

Witbier

India Pale Ale

India Pale Ale

Questa birra piace per il suo gusto amaro ma anche fruttato.

All’origine del suo carattere deciso c’è un metodo di lavorazione particolare: la luppolatura a freddo, che prevede un’aggiunta extra di luppoli ancora in fase di fermentazione. Si sprigionano così degli aromi che rendono il gusto della birra particolarmente intenso.

L’India Pale Ale si distingue quindi per le intense note di luppolo dai sentori fruttati, talvolta floreali, nonché per l’elevato tenore alcolico. È apprezzata dai bevitori di birra più esperti che amano i sapori decisi.

Il tenore alcolico è compreso tra 5,6 % e 7,4 % vol.

Ideale con: piatti piccanti e speziati
Gusto: spiccatamente amaro
Tipologia: pale ale

Stout

Stout

A renderla inconfondibile è la sua densa corona di schiuma. La Stout è una birra nera ad alta fermentazione, il cui nome significa «solida» o «robusta».

Il gusto è amaro con una predominanza assoluta di aromi tostati. All’amarezza si contrappone la dolcezza del malto. Il risultato è una birra scura, quasi opaca, estremamente corposa.

La Stout gode di particolare popolarità in Irlanda e in Gran Bretagna, dove è considerata non solo una bevanda, ma un vero e proprio stile di vita.

Il tenore alcolico è compreso tra 3,8 % e 6 % vol.

Ideale con: pollo, agnello, molluschi e pesce affumicato
Gusto: spiccati aromi tostati
Tipologia: porter

Belgian Ale

Belgian Ale

Le Belgian Ale hanno un colore tra il giallo e l’ambrato, un sapore fruttato e frizzante e un corpo robusto. Nel produrle si utilizza una maggiore quantità di malto rispetto ad altre birre, e a ciò si deve il loro gusto amaro, spesso accompagnato da una nota dolciastra.

Quando nel 1919 fu emanata la «Legge Vandervelde», che proibiva la vendita di superalcolici nei bar, i belgi iniziarono a produrre birre dal tenore alcolico più elevato, con risultati che possiamo gustare ancora oggi.

Le Belgian Ale presentano in genere una gradazione alcolica da 6,5 % vol. in su.

Ideale con: spare ribs, stufati d’agnello e selvaggina
Gusto: note di malto, talvolta dolciastro
Tipologia: ale

Speciale chiara

Speciale chiara

Questa birra è caratterizzata da un sapore più amaro rispetto alla celebre lager, da un grado di dolcezza minima o del tutto assente e da intense note di luppolo.

In seguito all’entrata in vigore, nel 1976, di un accordo commerciale con l’allora Cecoslovacchia, in Svizzera – così come in altri paesi – questa birra non può essere chiamata «Pils». Qui da noi, infatti, questo nome spetta soltanto alle autentiche birre ceche.

Il tenore alcolico è compreso tra 4,9 % e 5,5 % vol. e anche oltre.

Ideale con: piatti estivi leggeri e finger food
Gusto: luppolato, fresco
Tipologia: lager

Pale Ale

Pale Ale

Questa birra dalle spiccate note di luppolo è assai diffusa in Gran Bretagna, dove nacque nel XVIII secolo e dove viene tutt’oggi prodotta con un malto particolarmente chiaro, a cui si deve la dicitura «pale», ossia «pallida».

Le birre Pale Ale si distinguono per la nota amarognola di luppolo e per l’abbondanza di aromi fruttati, pur rimanendo meno amare delle Indian Pale Ale. Questo autentico classico britannico viene esportato in tutto il mondo e gode ovunque di grande popolarità.

Il tenore alcolico è compreso tra 4,5 % e 6 % vol.

Ideale con: piatti speziati e piccanti
Gusto: amaro con note fruttate
Tipologia: ale

Lager scura

Lager scura

La lager scura è originaria della Germania meridionale, motivo per cui viene detta anche «Münchner». Il suo colore è dovuto all’impiego di malto estremamente scuro.

La percentuale di malto da birra, pari ad almeno il 50 %, influisce notevolmente sul gusto, che risulta dolciastro, con sentori di caramello e cioccolato fondente, se non addirittura una lieve nota di pane nero.

Questa birra è adatta a chi trova gli altri stili troppo amari perché, diversamente dalle birre finora proposte, non lo è quasi per niente.

Il tenore alcolico è compreso tra 4,6 % e 5,6 % vol.

Ideale con: carne di maiale, selvaggina, manzo
Gusto: spiccate note di malto, lievi aromi tostati
Tipologia: lager

Lager chiara

Lager chiara

La lager chiara ha un sapore molto delicato e per questo si distingue nettamente dagli stili finora proposti, tutti piuttosto luppolati e quindi amari.

Come suggerisce il nome, è di colore chiaro. È inoltre particolarmente leggera e di sapore dolce, indicata ad accompagnare una gran varietà di pietanze. Una birra per tutte le occasioni che, grazie al suo gusto accessibile, è anche la più bevuta al mondo.

Per aumentarne al massimo la conservabilità, durante il processo di produzione la lager necessita di temperature molto basse, che in passato venivano ottenute conservandola in gallerie o grotte sotterranee. Questo spiega anche l’origine del nome che deriva, per l’appunto, dal verbo tedesco «lagern», ossia «conservare».

Il tenore alcolico della lager chiara è compreso tra 4,5 % e 4,9 % vol.

Ideale con: aperitivi, dolci, piatti leggeri
Gusto: dolce e delicato
Tipologia: lager

Birra di frumento

Birra di frumento

La caratteristica di questo stile di birra è l’impiego di un’elevata percentuale di frumento e l’aggiunta di lievito. Ne nasce una birra leggera, di colore molto chiaro e sapore dolce e delicato.

Il particolare metodo di produzione le conferisce un gusto di frumento e frutta, in particolare di banana. Di tanto in tanto presenta anche un lieve sentore di pane. Detta anche «Weiss» o birra bianca, è poco amara e quasi del tutto priva di note di luppolo.

Grazie al suo sapore leggero e frizzante, la birra di frumento è perfetta per l’estate, ottima per accompagnare grigliate o da sorseggiare nelle birrerie all’aperto.

Il tenore alcolico è compreso tra 4,8 % e 5,5 % vol.

Ideale con: frutti di mare, pesce e dessert alla frutta
Gusto: delicato, aromi di banana
Tipologia: birra bianca

Witbier

Witbier

La Witbier è la variante belga della birra di frumento. Di colore tra il giallo chiaro e dorato, ha un gusto molto frizzante e particolare.

Durante la produzione vengono aggiunte erbe aromatiche e spezie, come scorza d'arancia o coriandolo. A ciò si devono gli aromi molto pronunciati e insoliti di questa birra.

Il tenore alcolico è compreso tra 4,2 % e 5,5 % vol.

Ideale con: molluschi, crostacei e pollame in salsa all’arancia
Gusto: dolce con estratti di erbe e spezie
Tipologia: birra bianca